Piranesi e il suo tempo

Le acqueforti della collezione della  Biblioteca “Fardelliana” in mostra al Museo regionale “Pepoli” di Trapani.

La Biblioteca  Fardelliana  di Trapani apre il suo scrigno per mettere in mostra, dal 27 aprile al 30 giugno 2018, alcune delle pregevoli acqueforti realizzate da Giovan Battista Piranesi.

A fare da anteprima all’inaugurazione della mostra “Piranesi e il suo tempo” sarà, alle ore 16,  il convegno ospitato nella sala al primo piano del museo “Pepoli”. A seguire, alle ore 19, la visita  guidata della mostra dove si potranno ammirare  le 19 stampe dell’artista veneziano ,raffiguranti le Antichità romane dell’età repubblicana  e del periodo imperiale, le Vedute di Roma, le Carceri, i Capricci, la serie dedicata ai templi di Paestum e altro ancora.

Le incisioni del Piranesi “dialogheranno” con le splendide vedute del napoletano Leonardo Coccorante e le tre vedute con marina e ruderi di Gennaro Greco. Saranno ,per l’occasione, esposti anche un bel Presepe di corallo e un Presepe con figurine di tela e colla, alcune statue di alabastro , di stile neoclassico , appartenute alla collezione di Antonio Sieri Pepoli.

Nella mostra anche due omaggi: uno all’incisore siciliano Giuseppe Vasi, maestro di Piranesi, e l’altro a Nunzio Nasi, a cui si deve la presenza, a Trapani, della preziosa raccolta di Piranesi.