Anch’io avevo il diritto di vivere – Torre di Ligny, mercoledì 13 novembre ore 10.30

Mercoledì 13 novembre alle ore 10:30 a Torre di Ligny si terrà l’evento organizzato dall’Associazione per i Diritti Umani CO. TU. LE VI. “Anch’io avevo il diritto di vivere”, facente parte del ciclo di manifestazioni “Trapani è donna” patrocinato dall’Amministrazione comunale.

L’evento è stato inoltre organizzato anche grazie alla preziosa collaborazione della Biblioteca “Fardelliana” e dei volontari del Servizio Civile Nazionale. In particolare, dopo diversi mesi di approfondite ricerche presso gli archivi della biblioteca cittadina, i volontari – coordinati dalla criminologa Dott.ssa Mariachiara Lombardo – hanno realizzato un’accurata raccolta di notizie locali e dati riguardanti la violenza perpetrata in danno delle donne.

Per la Presidente CO. TU. LE VI. Aurora Ranno «la piaga della violenza risulta ancora dilagante nonostante gli importanti sforzi profusi negli ultimi anni dalle Istituzioni, dai Centri Antiviolenza e da tutti i soggetti competenti e qualificati a prevenire ed arginare le sue ostili conseguenze. Da qui l’esigenza di strutturare un’adeguata raccolta dati al fine di meglio comprendere e studiare le tendenze del fenomeno». L’attività di ricerca e raccolta di informazioni vertenti gli episodi di violenza consumati in una terra spesso considerata – in modo approssimativo – un’”isola felice” esente dalle problematiche in oggetto, è stata resa possibile grazie al fondamentale ed ammirevole supporto dell’Amministrazione della biblioteca Fardelliana e del suo Direttore, Dott.ssa Margherita Giacalone.

L’evento, inoltre, altro non rappresenta che la prima tappa verso un’azione più grande e meglio strutturata, la quale culminerà nell’elaborazione di un testo avente ad oggetto la raccolta di tutti i casi di violenza registrati nel trapanese dagli anni ‘40 ad oggi: una denuncia e un atto di memoria necessario per strutturare le basi verso un futuro diverso e più consapevole.

Alla manifestazione interverranno, oltre alla stessa criminologa Dott.ssa Mariachiara Lombardo, al Direttore della Fardelliana Dott.ssa Margherita Giacalone e alla Presidente CO. TU. LE VI. Aurora Ranno, anche il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, l’Assessore Andreana Patti e i volontari del Servizio Civile Nazionale. Prevista anche un’esposizione fotografica tematica a cura di Lorenzo Gigante.