Mai più eroi in corsia – Incontro con Riccardo Iacona – Casina delle Palme, 31 luglio ore 21.15

Sabato 31 luglio 2021 alle ore 21,15, presso la Casina delle Palme a Trapani, Riccardo Iacona racconta il suo nuovo libro “Mai più eroi in corsia. Cosa ha insegnato il coronavirus al SSN“, le tante storie delle italiane e degli italiani colpiti dal Coronavirus.

Si tratta del sesto appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Riccardo Iacona, giornalista d’inchiesta e autore di successo, dal 2009 è autore e conduttore di Presadiretta programma di reportage e inchiesta in onda in prima serata su Raitre.

Mai più eroi in corsia. Cosa ha insegnato il coronavirus al SSN – Piemme edizioni

Riccardo Iacona, cronista di razza come ce ne sono pochi in Italia, ci porta dentro l’inferno della pandemia. Le cronache di questi mesi, dal 21 febbraio del 2020, quando improvvisamente con il paziente 1 di Codogno scopriamo di avere il Coronavirus in casa, si mescolano alle voci e alle testimonianze struggenti dei protagonisti ­- dei medici di base e negli ospedali, degli infermieri, dei parenti delle vittime ­-, ma anche alle analisi degli esperti, di chi aveva avvisato dei rischi e che non è stato ascoltato per tempo.
Perché, in fondo, le domande che ci perseguitano da mesi sono queste: c’è una quota di morti, di lutto e di sofferenza aggiuntiva, che dipende strettamente dalle nostre responsabilità, da come ci siamo comportati e che ci saremmo potuti evitare? Come mai i servizi sanitari delle Regioni colpite hanno agito in modo così diverso? C’è qualcuno che ha fatto meglio degli altri, in Italia e nel mondo?
Quello che ne viene fuori non è semplicemente un atto di accusa verso il nostro sistema sanitario o verso le Regioni che si sono fatte trovare impreparate, ma una riflessione attenta sulle fragilità strutturali e sulle indecisioni e le incurie della politica. Fare i conti con tutto quello che ha funzionato e tutto quello che è andato storto significa non necessariamente additare dei colpevoli, ma cercare soluzioni efficaci per il futuro.
Perché ci potrebbe essere una seconda ondata e perché potremmo affrontare altre emergenze sanitarie. E perché in un Paese che funziona bene l’eroismo dei singoli non basta. Non può bastare più.

L’appuntamento è per sabato 31 luglio ore 21,15 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

 

 

Amuri – Incontro con Catena Fiorello Galeano – Casina delle Palme, 27 luglio ore 21.15

Martedì 27 luglio 2021 alle ore 21,15, presso la Casina delle Palme a Trapani, Catena Fiorello Galeano presenta il suo nuovo romanzo “Amuri.

Si tratta del quinto appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Catena Fiorello Galeano ha pubblicato per Giunti con grande successo L’amore a due passi (2016), Picciridda (2017) e Tutte le volte che ho pianto (2019). Nel 2020 è uscito il primo capitolo della saga delle “Signore di Montepepe”, Cinque donne e un arancino, rimasto per settimane in testa alle classifiche. A gennaio 2022 uscirà il secondo, attesissimo volume.
Amuri – Giunti editore
Si torna sempre nei posti dove siamo stati felici, ma a volte è difficile farlo, Isabella lo sa… A trentacinque anni, un matrimonio in crisi con Giulio, e troppi perché alle spalle, Isabella vuole raggiungere quel luogo lontano in cui è stata davvero serena per l’ultima volta. Con gli occhi socchiusi riesce a ritrovare la lei bambina, ospite a casa dei nonni. Da quel punto alto, affacciata alla finestra, il mondo sembra un sogno dolcissimo. Arriva il giorno tanto atteso, quello in cui riceve la prima bicicletta. Sono tutti in giardino, lei, mamma, papà con sua sorella Adele in braccio, e i nonni, orgogliosi in un angolo. Poche ore dopo in quel quadro armonioso si rompe un equilibrio. Senza un motivo apparente i suoi decidono di rientrare in città. Lacrime, urla, e rabbia nel cuore. Perché è accaduto? Perché tutta quella fretta? Gli adulti non rispondono e, peggio, si allontanano fra loro. La famiglia intera deflagra, fino alla separazione dei genitori. È con questo bagaglio di dolore che Isabella parte, dopo venticinque anni, alla volta di Arcudi. La scusa è prendersi una pausa per salvare il suo di matrimonio, su quell’isola dove tutto è ardore, natura selvaggia e silenzio. Al duecentodiciottesimo scalino trova la pensioncina di Santa, e lì ogni cosa prenderà una piega inaspettata, ristabilendo verità e sotterfugi. L’incontro con Daniel, un chitarrista filosofo con l’ambizione della scrittura, la aiuterà a capire cosa le manca davvero. Si nutriranno a vicenda dei propri dubbi, in una dinamica inesplorata che insegnerà a Isabella ad accettare alcune amare rivelazioni. A cominciare dai racconti di Teresa, una donna che conosce bene la sua storia, passando per le richieste di un rampante avvocato che vuole farle vendere la proprietà di famiglia, fino ad arrivare a Sveva, l’amica sincera che le mancava. E intanto, tra un’escursione in barca, una camminata verso le alture del vulcano, e un tramonto capace di togliere il fiato, Isabella e Daniel si avvicinano pericolosamente, ma il pensiero di Giulio è sempre fermo lì, nell’anima. In questo ottovolante di emozioni, Isabella compirà il viaggio più bello, quello dentro se stessa, e scoprirà che l’amuri, l’amuri vero, anche quando è perduto può fare ancora del bene

L’appuntamento è per martedì 27 luglio ore 21,15 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

Il principe del mondo – Incontro con Antonio Monda – Casina delle Palme, 16 luglio ore 21.15

Venerdì 16 luglio 2021 alle ore 21,15, presso la Casina delle Palme a Trapani, Antonio Monda presenta il suo ultimo romanzo “Il principe del mondo, l’ottavo capitolo di una serie di dieci libri che Antonio Monda sta scrivendo su New York.

Si tratta del quarto appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Antonio Monda professore alla New York University e direttore della Festa del Cinema di Roma e del festival letterario Le Conversazioni. Ha pubblicato nove romanzi e cinque testi di saggistica. I suoi libri sono tradotti in undici lingue.

Il principe del mondo è la definizione che Gesù dà del diavolo e di diavoli e angeli è costellata la narrazione di Monda. New York, ottobre 1927. Sono i giorni in cui Sam Warner, il più autorevole dei Warner Bros, con l’introduzione del sonoro, sta cambiando per sempre la storia del cinema e della cultura del Novecento. Assistente del grande produttore cinematografico è il giovane Jake Singer, che dopo la morte improvvisa di Warner passerà al servizio di Joe Kennedy, il capostipite della più importante famiglia americana del XX secolo. Kennedy è un uomo controverso, duro, discusso, smodatamente ambizioso e disposto a tutto pur di raggiungere i suoi obiettivi. Ma è anche intelligentissimo, visionario e coraggioso. La sua, e quella dei suoi figli, sarà una storia leggendaria e drammatica, di cui Jake Singer è testimone privilegiato e narratore, e col suo racconto, serrato e avvincente, ci restituisce luci, ombre, atmosfere e protagonisti di una famiglia che è diventata mito. Jacob Singer rimane profondamente legato a Kennedy, in un ambivalente rapporto di amore e di odio.

Con “Il principe del mondo” Antonio Monda continua la sua ricostruzione romanzesca di New York, la “capitale del mondo”, la città dove tutto accade, il cuore pulsante del secolo americano.

L’appuntamento è per venerdì 16 luglio ore 21,15 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

 

Quattro indagini a Màkari – Incontro con Gaetano Savatteri – Casina delle Palme, 14 luglio ore 21.15

Mercoledì 14 luglio 2021 alle ore 21,15, presso la Casina delle Palme a Trapani, Gaetano Savatteri presenta Quattro indagini a Màkari”,  le prime storie dell’irresistibile coppia di investigatori dilettanti siciliani Saverio Lamanna e Peppe Piccionello protagonisti  della serie tv di grande sucesso “Makari” con Claudio Gioè diretta da Michele Soavi.

Si tratta del terzo appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Gaetano Savatteri, giornalista e scrittore, cresciuto in Sicilia vive e lavora a Roma al TG5. Con la casa editrice Sellerio ha pubblicato: La congiura dei loquaci (2000, 2017) La ferita di Vishinskij (2003), Gli uomini che non si voltano (2006), Uno per tutti (2008), La volata di Calò (2008) e La fabbrica delle stelle (2016), Il delitto di Kolymbetra (2018). Ha diretto “Trame” il festival dei libri sulle mafie.

Quattro indagini a Màkari – Sellerio editore

Accompagnata dalla musica della tipica, ininterrotta canzonatura (al lettore, ai personaggi e a se stesso autore), ogni pagina di Gaetano Savatteri è piena di persone e situazioni e di incontri che quanto più strani sono, tanto più appaiono quotidiani nella terra di Sicilia. Solo con molta discrezione la trama gialla vi scivola dentro, quasi per avvertire che lo scopo vero del raccontare è quello di disegnare dei tipi umani nella loro irripetibile originalità, e che se di essi si esalta il lato comico è per le ragioni di una generale tolleranza. E per antidoto – seguendo in chiave di farsa il monito di Sciascia – al veleno della retorica sulla Sicilia, fatta apposta per confondere mafia e antimafia, declamata per contaminare il presente con gli intrecciati affarismi di sempre. Delitti di diversa caratura, truffe perlopiù stupide, morti tristi: su queste vicende indaga il trio centrale di tutti gli incroci; sono Saverio Lamanna principale protagonista e giornalista disoccupato, freddurista incallito; Peppe Piccionello in camicie hawaiane, con magliette dagli slogan paradossalmente sicilianisti, infradito e mutande; Suleima, cameriera ai tavoli, proveniente da Bassano del Grappa, dalla risposta pronta. Senza mai interrompere, mentre fanno i detective, il loro passo a tre farsesco, forse cercano, nei loro casi come nelle loro vite, quello che conta veramente, quando si strappa il velo comico che nasconde il dramma di ognuno.
In questi racconti, Saverio Lamanna, dal rifugio della scogliosa frazione di Màkari, indaga con Piccionello e Suleima: su un delitto che può sembrare di mafia; tenta di fermare il «pomeriggio di un giorno da cani» cominciato per scherzo da un disoccupato disperato e creativo; fa luce sulla morte per infarto di un vecchio dongiovanni da incontri online; scopre il gioco che c’è dietro l’incidente di un amico.

Questo volume riunisce racconti già comparsi in precedenti raccolte di Sellerio: «Il lato fragile» in Vacanze in giallo (2014), «Il fatto viene dopo» in La crisi in giallo (2015), «La regola dello svantaggio» in Turisti in giallo (2015), «È solo un gioco» in Il calcio in giallo (2016).

L’appuntamento è per mercoledì 14 luglio ore 21,15 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

La cena degli dei – Incontro con Marino Bartoletti – Casina delle Palme, 11 luglio ore 19.00

Domenica 11 luglio 2021 alle ore 19,00, presso la Casina delle Palme a Trapani,  per anticipare la finale del Campionato Europeo di calcio in programma alle 21,00, il più amato giornalista sportivo italiano Marino Bartoletti presenterà il suo nuovo romanzo La cena degli dei”, un’avvincente fiaba moderna alla scoperta di alcuni dei monumenti della storia recente dell’umanità.

Si tratta del secondo appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Marino Bartoletti, giornalista italiano, ha condotto e spesso ideato trasmissioni televisive storiche come Il processo del lunedì, La Domenica Sportiva, Pressing, Quelli che il calcio. È stato direttore del “Guerin Sportivo” e commentatore di tante edizioni del Giro d’Italia, della Champions League, dei Campionati europei e mondiali di calcio e dei Giochi olimpici. Nel 2019 esce per Gallucci La squadra dei sogni. Il cuore sul prato.

La cena degli dei Gallucci editore

Il Grande Vecchio era sicuro che in quel luogo avrebbe trovato amici straordinari. La sua vita, un po’ riservata, gli aveva comunque consentito di frequentare uomini potenti, dive bellissime, campioni ineguagliabili, artisti formidabili: molti li avrebbe rivisti volentieri, qualcuno che – per anagrafe – aveva solo incrociato lo avrebbe voluto conoscere un po’ meglio. Così stilò un piccolo elenco e pregò Francangelo, il suo assistente, di cercarli.

Quando vide arrivare quel celebre tenore con l’enorme foulard al collo, quel grandissimo pilota con lo sguardo malinconico, quel ragazzo timido con la bandana in testa, quella principessa col sorriso un po’ triste e altri ospiti strabilianti capì di aver avuto un’idea bellissima. La cena fu un successo. Tutti andarono via felici. Con un cavallino fra le mani.

Vincitore Premio Selezione Bancarella 2021, finalista Premio Letterario Sportivo Invictus città di Cisterna.

L’appuntamento è per domenica 11 luglio ore 19,00 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

 

L’inverno dei leoni – Incontro con Stefania Auci – Casina delle Palme, 6 luglio ore 19.00

Martedì 6 luglio 2021 alle ore 19,00, presso la Casina delle Palme a Trapani, la regina delle classifiche italiane, la trapanese Stefania Auci, presenta “L’Inverno dei leoni”, seconda ed ultima parte della fortunata saga sui Florio.

Si tratta del primo appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2021,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana e dal Comune di Trapani.

Stefania Auci è nata a Trapani, ma vive da tempo a Palermo, dove lavora come insegnante di sostegno. Con I Leoni di Sicilia, che ha avuto uno straordinario successo – più di cento settimane in classifica, 32 edizioni all’estero –, ha narrato le vicende dei Florio fino alla metà dell’Ottocento, conquistando i lettori per la passione con cui ha saputo rivelare la contraddittoria, trascinante vitalità di questa famiglia. Una passione che attraversa anche L’inverno dei Leoni, seconda e conclusiva parte della saga, e che ci spalanca le porte del mito dei Florio, facendoci rivivere un’epoca, un mondo e un destino senza pari.  

L’inverno dei Leoni – Nord Edizioni

Hanno vinto, i Florio, i Leoni di Sicilia. Lontani sono i tempi della misera putìa al centro di Palermo, dei sacchi di spezie, di Paolo e di Ignazio, arrivati lì per sfuggire alla miseria, ricchi solo di determinazione. Adesso hanno palazzi e fabbriche, navi e tonnare, sete e gioielli. Adesso tutta la città li ammira, li onora e li teme.
E il giovane Ignazio non teme nessuno. Il destino di Casa Florio è stato il suo destino fin dalla nascita, gli scorre nelle vene, lo spinge ad andare oltre la Sicilia, verso Roma e gli intrighi della politica, verso l’Europa e le sue corti, verso il dominio navale del Mediterraneo, verso l’acquisto dell’intero arcipelago delle Egadi. È un impero sfolgorante, quello di Ignazio, che però ha un cuore di ghiaccio. Perché per la gloria di Casa Florio lui ha dovuto rinunciare all’amore che avrebbe rovesciato il suo destino. E l’ombra di quell’amore non lo lascia mai, fino all’ultimo…
Ha paura, invece, suo figlio Ignazziddu, che a poco più di vent’anni riceve in eredità tutto ciò suo padre ha costruito. Ha paura perché lui non vuole essere schiavo di un nome, sacrificare se stesso sull’altare della famiglia. Eppure ci prova, affrontando un mondo che cambia troppo rapidamente, agitato da forze nuove, violente e incontrollabili. Ci prova, ma capisce che non basta avere il sangue dei Florio per imporsi. Ci vuole qualcos’altro, qualcosa che avevano suo nonno e suo padre e che a lui manca. Ma dove, cosa, ha sbagliato?
Vincono tutto e poi perdono tutto, i Florio. Eppure questa non è che una parte della loro incredibile storia. Perché questo padre e questo figlio, così diversi, così lontani, hanno accanto due donne anche loro molto diverse, eppure entrambe straordinarie: Giovanna, la moglie di Ignazio, dura e fragile come cristallo, piena di passione ma affamata d’amore, e Franca, la moglie di Ignazziddu, la donna più bella d’Europa, la cui esistenza dorata va in frantumi sotto i colpi di un destino crudele.
Sono loro, sono queste due donne, a compiere la vera parabola – esaltante e terribile, gloriosa e tragica – di una famiglia che, per un lungo istante, ha illuminato il mondo. E a farci capire perché, dopo tanti anni, i Florio continuano a vivere, a far battere il cuore di un’isola e di una città. Unici e indimenticabili.

L’appuntamento è per martedì 6 luglio ore 19,00 Casina delle Palme.

Ingressi contingentati fino ad esaurimento dei posti e nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

TrapanIncontra – Rassegna letteraria – Terza edizione

Prende il via il prossimo 6 luglio la terza edizione di TrapanIncontra, la rassegna letteraria organizzata dal Comune di Trapani e dalla Biblioteca Fardelliana curata dallo scrittore Giacomo Pilati.

Un cartellone ricco di appuntamenti incastonato nella cornice liberty della Casina delle Palme caratterizza l’estate 2021. La manifestazione che per ragioni legate al Covid non si è potuta svolgere nei mesi invernali, esordisce eccezionalmente in estate. Gli incontri aprono le porte al pubblico il 6 luglio alle ore 19 con la regina delle classifiche italiane, la trapanese Stefania Auci, con “L’Inverno dei leoni”, seconda ed ultima parte della fortunata saga sui Florio. L’11 luglio alle ore 19, per anticipare la finale del Campionato Europeo di calcio in programma alle 21, Marino Bartoletti, il più amato giornalista sportivo italiano, racconterà la sua “Cena degli dei”, un’avvincente fiaba moderna alla scoperta di alcuni dei monumenti della storia recente dell’umanità. Dal terzo appuntamento in poi gli eventi si terranno alle 21:15. Il 14 luglio arriva Gaetano Savatteri con “Quattro indagini a Makari”, ispiratore dell’irresistibile coppia di investigatori dilettanti siciliani Saverio Lamanna e Peppe Piccionello, protagonisti dello straordinario successo in tv di Makari. Il 16 luglio spazio ad Antonio Monda, docente alla New York University, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, con “Il principe del mondo”, ricostruzione romanzesca di New York, la “capitale del mondo”. Il 27 luglio appuntamento con Catena Fiorello e il suo “Amuri”, una storia di personaggi in cerca delle loro radici, impegnati a fare i conti con un passato ancora sospeso. Il 31 luglio è la volta di Riccardo Iacona, conduttore dal 2009 di Presadiretta su Raitre con “Mai più eroi in corsia”, le tante storie delle italiane e degli italiani colpiti dal Coronavirus. Il 6 agosto tocca a Paolo Crepet con “Oltre la tempesta”, analisi emozionale profonda e preziosa sulle cicatrici interiori lasciate dal virus. Il 13 agosto incontro con Mariza D’Anna, giornalista e scrittrice di “La casa di Shara Band Ong”, appassionato racconto familiare ambientato nella Libia italiana fino al colpo di Stato di Gheddafi. Il 21 agosto, Marco Rizzo, tra gli sceneggiatori italiani più rappresentativi nel filone graphic journalism, esporrà “La lezione dell’elefante”, romanzo sull’emergenza umanitaria in Africa. Chiudono la rassegna il 28 agosto Andrea Castellano e Fabio Tartamella, giornalisti sportivi, con “Una città tra due canestri, 35 anni in 11 partite”, lungo viaggio che racchiude la fetta più ricca della storia della pallacanestro trapanese.
«Per il terzo anno consecutivo realizziamo una rassegna di altissimo livello culturale per la città di Trapani che ospiterà autori di fama nazionale ed internazionale nella ristrutturata Casina delle Palme, tornata finalmente ad ospitare eventi ed iniziative culturali – dichiarano il sindaco Tranchida e l’assessore d’Alì -. Trapani si conferma “Città che legge”, come da riconoscimento del Ministero, e luogo dove la cultura della lettura si rivela un’occasione di crescita e coesione sociale. Siamo particolarmente orgogliosi di mantenere fede all’impegno preso con la candidatura a capitale della cultura realizzando molte delle iniziative che costituivano il dossier, dando ruolo e visibilità anche agli autori del territorio».

 

InChiostro… favole e meraviglie – Incontri di lettura ad alta voce “Nati per Leggere”

Ritornano a Trapani gli incontri di lettura ad alta voce “Nati per Leggere” con un evento dal titolo “ InChiostro… favole e meraviglie”.

L’evento prevede tre diversi appuntamenti dove le bibliotecarie e le volontarie del gruppo NpL di Trapani accoglieranno i bambini e le bambine dai 3 ai 6 anni e le loro famiglie per leggere insieme e in allegria racconti, favole e albi illustrati.

Si parte giovedì 17 giugno alle 17.30 con “Risate a fior di pelle” in una location d’eccezione, il Chiostro dell’ex Convento di San Domenico, che farà da eco alle storie speciali di NpL in tutti e tre gli appuntamenti.

Il secondo incontro di lettura dal titolo “Girotondo delle emozioni” si terrà giovedì 24 giugno sempre alle ore 17.30.

Si conclude giovedì 1 luglio alle 17.30 con “Uno per tutti, e tutti per uno!” il motto dell’amicizia che oggi assume un significato ancora più ampio, ossia la speranza e la gioia di ritrovarsi insieme dopo mesi di lontananza.

Questi incontri di lettura fanno parte delle attività del progetto NpL del Comune di Trapani, che aderisce all’omonimo programma nazionale di promozione della lettura in famiglia ai bambini di età prescolare ed è promosso dall’AIB (Associazione Italiana Biblioteche), dall’ACP (Associazione Culturale Pediatri) e dal CSB (Centro per la Salute del Bambino). Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

Gli incontri avverranno nel rispetto della normativa per la prevenzione del contagio da Covid-19. Quindi la partecipazione è consentita ad un massimo di 15 bambini più un accompagnatore. L’ingresso è gratuito ma è obbligatorio prenotarsi contattando la Biblioteca Fardelliana al numero 0923.21540 o via e-mail a: agata.giuliano@bibliotecafardelliana.it specificando nome, cognome , età del bambino e recapito telefonico. Per gli adulti è obbligatorio indossare la mascherina.

Vi aspettiamo per leggere, ascoltare, ridere e … sognare insieme!!!

I CUSCINI MAGICI – MAGGIO DEI LIBRI 2021

Con un’edizione speciale che celebra l’amore per la lettura e l’importante anniversario dantesco che ricorre nel 2021, a settecento anni dalla morte del Sommo Poeta: torna ‘Il Maggio dei Libri’, ideato dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, che quest’anno sceglie come ideale guida tematica Amor…, richiamando con un’unica parola la centralità del sentimento nell’opera di Dante e il profondo legame che unisce ogni lettore ai libri a lui più cari.

Per l’occasione la Biblioteca Fardelliana, in sinergia con il Comune di Trapani, propone alle classi quinte delle scuole primarie e alle classi prime delle secondarie di I grado un’iniziativa comune di lettura dedicata al libro I CUSCINI MAGICI di Evghenios Trivizàs, traduzione dal neogreco di Tiziana Cavasino, Camelozampa editore.

Il piccolo ma delizioso libro è arrivato in finale sia al Premio ORBIL, assegnato annualmente da ALIR (Associazione Librerie Indipendenti per Ragazzi), sia al prestigioso Premio Letteratura Ragazzi di Cento, quarantunesima edizione.

Una fiaba istruttiva che affronta tematiche connesse al valore della libertà e alla capacità di non rinunciare a saper immaginare un mondo migliore, narrata con un linguaggio semplice, ironico e accattivante.

I cuscini magici rappresentano un inno al potere dei sogni di cambiare le cose e di restituire la speranza. Il libro descrive lo scontro tra due mondi: da una parte il mondo del malcostume, dello sfruttamento e dell’oppressione di un sovrano autoritario e dispotico e dei suoi cortigiani corrotti, dall’altra il mondo dell’innocenza, della speranza e dell’anelito per una vita migliore di una classe di bambini e bambine. Al contrario di molti libri per ragazzi in cui i protagonisti sono cavalieri impavidi, principi e principesse avvenenti, re e regine straordinarie, qui il personaggio principale è un umile maestro di scuola primaria.

Nella nostra epoca, un’epoca in cui gli insegnanti delle scuole di primo grado vengono spesso dimenticati e sminuiti, è importante ribadire che i maestri, al di là della trasmissione dei saperi e delle nozioni, hanno il compito e la possibilità di plasmare le personalità e i caratteri dei loro alunni, di incidere sul loro futuro, di cambiare le loro vite e di ampliare i loro orizzonti.

Evghenios Trivizàs è uno dei più importanti autori greci per bambini. Ha pubblicato oltre 100 libri, tradotti in tutto il mondo, e ricevuto moltissimi premi nazionali e internazionali.

La traduttrice, Tiziana Cavasino, è una nostra illustre concittadina, esperta di letteratura neogreca ha tradotto sia prosa sia poesia di importanti autori greci. Con la traduzione dell’opera di Konstantinos Kavafis Eroi, amici e amanti (Baldini Castoldi, 2006) è stata finalista al Premio L. Traverso per laTraduzione. Per Camelozampa ha tradotto Il nonno bugiardo e Micioragionamenti di AlkiZei.

All’iniziativa hanno aderito l’Istituto Comprensivo  “Bassi-Catalano”, l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Montalto”, l’Istituto Comprensivo “Nunzio Nasi”, l’Istituto Comprensivo “Eugenio Pertini” e il IV° Circolo didattico “G. Marconi”, per un totale di n. 36 classi.

A ciascuna delle classi partecipanti verrà donata una copia del libro “I cuscini magici” per la lettura e la redazione di elaborati da parte dei ragazzi. Gli studenti, inoltre, durante un  apposito collegamento da remoto, nella settimana tra il 20 e il 28 maggio, potranno dialogare e porre domande alla traduttrice del libro, Tiziana Cavasino.

Usanza di mare – Incontro con Antonino Rallo – Casina delle Palme, 5 agosto ore 21.15

Mercoledì 5 agosto 2020 alle ore 21,15, presso la Casina delle Palme a Trapani, avrà luogo l’incontro con lo scrittore Antonino Rallo che parlerà del  suo libro “Usanza di mare“.

Si tratta del secondo appuntamento inserito nell’ambito della rassegna letteraria TrapanIncontra 2020,  curata dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, organizzata dalla Biblioteca Fardelliana, dal Comune di Trapani, dall’azienda dei trasporti Atm, in collaborazione con il Luglio musicale, il Rotary e un gruppo di sponsor tecnici.

Antonino Rallo insegna inglese in un liceo di Vicenza. E’ nato a Trapani da una famiglia di marinai e pescatori. Dopo la maturità nautica ha alternato gli studi di lingue con imbarchi su navi mercantili. E’autore di diversi libri.

Usanza di mare– Margana Edizioni

Sicilia Occidentale, metà del ‘700. Dopo un lungo periodo dedicato alla pesca dei coralli nell’isola di Marèttimo, Diego Martinez, trapanese, viene rapito dai mori e finisce a Tùnisi, schiavo di un ricco musulmano sposato con un’ebrea. La storia, ispirata a un fatto realmente avvenuto, si trascina per qualche anno in Barberìa tra lacrime, bastonate e avventure tragicomiche; sino a che una serie di circostanze fortuite non permette a Diego e alla sua variopinta compagnia di amici di prigionia di sfuggire a un destino gramo e disumano. Il tutto in uno degli scenari più animati e affascinanti del Mediterraneo: il triangolo tra Tràpani, Tùnisi e Lampedusa.

L’appuntamento è per mercoledì 5 agosto ore 21,15 Casina delle Palme.